TRENINO ROSSO DEL BERNINA E CARROZZE CON I CAVALLI

VENERDI 13 DICEMBRE: S. PIETRO – GRAZZANO VISCONTI – TIRANO

Partenza in pullman GT da S. Pietro in Casale (parcheggio Ospedale) ore 07.30 – da Altedo ore 07.40 in direzione GRAZZANO VISCONTI. Durante questo periodo, Grazzano si veste con le atmosfere tipiche del Natale e con i mercatini di Natale che riempiono le stradine del borgo, tra le case medievali. PRANZO LIBERO
Visitare il borgo di Grazzano Visconti significa ancora oggi passeggiare fra le strade di una città ideale, un’utopia nata dal sogno di un uomo, il Duca Giuseppe Visconti di Modrone (1879- 1941). Il borgo, interamente disegnato dal Duca, si sviluppa a ferro di cavallo intorno al castello. E’ stato progettato in modo che i suoi abitanti avessero tutte le comodità e i vantaggi dell’epoca moderna e al tempo stesso vi potessero studiare e lavorare per esprimere la propria creatività attraverso le arti e l’artigianato, come avveniva nel periodo medioevale. Per questo, oltre alle abitazioni, nel borgo di Grazzano Visconti si trovano molti edifici dedicati a insegnare agli abitanti tutti gli strumenti utili a vivere una vita serena e dignitosa: l’asilo per i bambini, la scuola di formazione professionale artigianale per giovani e adulti, il teatro, l’Istituzione Giuseppe Visconti dove i dirigenti della Carlo Erba, una delle più avanzate case farmaceutiche dell’epoca, dovevano tenere lezioni gratuite di igiene e di tecniche agricole all’avanguardia. L’artigianato prodotto qui, soprattutto quello del legno e del ferro battuto, è stato per molto tempo molto in voga e apprezzato, tanto che si parla ancora di stile Grazzano. Il Duca Giuseppe però aveva anche intuito che Grazzano Visconti sarebbe stata una grande attrazione turistica: per questo già alla sua epoca fece costruire un hotel e strutture dedicate alla ristorazione dei viaggiatori. Creò inoltre tutto quello che avrebbe aiutato gli abitanti e i visitatori a calarsi in un’atmosfera fuori dal tempo, come i costumi tipici che ancora si possono ammirare sulle cartoline e sulle fotografie d’epoca. 

 

Alle ore 14.00 partenza per TIRANO, che raggiungeremo dopo circa 4 ore di viaggio (sosta compresa). Sistemazione nelle camere, cena in hotel e pernottamento.
Preziosa e unica nella sua collocazione al centro della Alpi, Tirano è una città ricca di storia, arte, cultura e tradizioni tutte da scoprire. Nel 2010 Tirano diventa Città del Vino, valorizzando e promuovendo il vino del territorio, ma soprattutto è punto di arrivo e partenza di uno tra i più affascinanti e ammirati patrimoni UNESCO: Il Trenino Rosso del Bernina. Andando indietro nel tempo Tirano conobbe tra i suoi abitanti Etruschi, Tirreni, Galli e poi infine i Romani ai quali, probabilmente, deve il suo nome attuale. Rinchiusa tra la sua cinta muraria e le sue porte, già Carlo Magno, nel Medioevo, aveva compreso l’importanza di Tirano e delle sue vie di accesso verso i grandi valichi alpini e prealpini. Tra le attrazioni più importanti di Tirano vi è la cinquecentesca Basilica della Madonna di Tirano, voto per l’Apparizione il 29 settembre 1504 della Beata Vergine. La basilica fu edificata tra il 1504 e il 1513. Il cuore di Tirano è proprio in questo Santuario cinquecentesco, uno scrigno di arte e storia, eretto dalla fede popolare dopo l’apparizione della Beata Vergine a Mario Omodei nel 1504. Il Santuario eletto nel 1927 da Papa Pio XI a Basilica romana minore, con le sue tre navate a croce latina è anche il più importante esempio del Rinascimento in Valtellina. La basilica custodisce al suo interno un organo monumentale di grandi dimensioni realizzato con legno locale e composta da ben 2200 canne e due tastiere.

 

 

SABATO 14 DICEMBRE – TRENINO DEL BERNINA E CARROZZE COI CAVALLI PER LA VAL DI ROSEG

Dopo la prima colazione, ci recheremo alla Stazione di Tirano per iniziare il nostro viaggio con il famoso Trenino Rosso, accompagnati dalla nostra guida. IL treno partirà alle ore 09.00
La Ferrovia Retica è una delle più famose linee ferroviarie a scartamento ridotto europee. Non è soltanto “un mezzo di trasporto” che comodamente porta i viaggiatori da un punto ad un altro, ma, soprattutto, è diventato negli anni un modo di vivere la natura comodamente seduti nella confortevoli carrozze e vedere, come in un film, scorrere i panorami della vallate alpine, le cascate e i torrenti che con il loro rumoreggiare fanno a gara con il cinguettio di innumerevoli tipi di uccelli, dalle simpatiche cinciallegre alle maestose aquile. Il Trenino Rosso del Bernina si inerpica su montagne innevate, quasi sfidando la gravità, grazie al lavoro che l’uomo è riuscito a fare integrando grandi opere di ingegneria con l’ambiente circostante. Ecco allora il primo “salto”… il viadotto elicoidale di Brusio(Svizzera) che incontriamo pochi minuti dopo la partenza da Tirano (Italia). Una costruzione che permette al Trenino Rosso (come simpaticamente viene chiamato il Treno del Bernina) di superare agilmente un forte dislivello. La tratta da Tirano è un susseguirsi di paesaggi che vanno dai 429 metri s.l.m. della città aduana (con un passaggio in pieno centro accanto alla Basilica della Madonna di Tirano) ai 2253 metri della stazione “Ospizio Bernina”, sull’omonimo passo, che divide la Val Poschiavo dall’Engadina.
 
Fermata a PONTRESINA, dove ci aspetteranno le carrozze con i cavalli per accompagnarci, in circa 1 ora di viaggio, fino alla splendida Val di Roseg, una bellissima valle laterale dell’Engadina, sede del parco naturalistico del Bernina, di origine glaciale, che deve il suo nome al Piz Roseg, uno dei più importanti ed alti del gruppo del Bernina. PRANZO INCLUSO in ristorante (primo, secondo con contorno, dessert, acqua o bibita o birra). Rientro a Pontresina con le carrozze. Alle ore 16.00 partenza con il Trenino per riscendere a Tirano. Cena in hotel e pernottamento.

 

 

DOMENICA 15 DICEMBRE: TIRANO – PESCHIERA DEL GARDA – S. PIETRO IN CASALE

Alle ore 07.00, dopo la prima colazione, partenza con nostro pullman per iniziare il viaggio di ritorno verso casa. Sosta a cavallo del pranzo (libero) sul lago di Garda, presso la bellissima PESCHIERA DEL GARDA, che grazie alla sua posizione geografica, è stata da sempre pietra angolare della storia. Essendo il periodo natalizio, anche qui troveremo bancarelle di artigianato, oggettistica e hobbystica, e specialità culinarie, ma soprattutto potremmo ammirare dal Ponte San Giovanni il tradizionale presepe subacquo lungo il canale, chiamato Presepe del Lago. Grazie alla passione e alla bravura dei soci del Sub Club Peschiera, fin dal 1980 ogni anno nel Canale di mezzo si può vedere il primo presepe immerso nelle acque del lago.
Fondata come centro metallurgico nell’età del bronzo, divenne poi una fortezza per i romani, i veneziani, l’impero francese e l’Asburgo. Alcune città italiane hanno esempi di strutture fortificate da tante altre epoche come Peschiera. Qui, sui resti dell’antica fortezza romana, il Castello Scaligero fu costruito nel XIII secolo. Più tardi, nel XVI secolo, durante la Repubblica di Venezia, fu costruita la fortezza, con un piano pentagonale, ancora oggi visibile. Napoleone Bonaparte, e più tardi il dominio degli Asburgo, completato la fortezza di oggi, oggi l’unico esempio di una città fortificata, completamente circondata dall’acqua.
Dopo pranzo partenza per il rientro a casa (circa 2h/2h 15′ di viaggio).

 

 

La quota include: viaggio in pullman GT; n.2 pernottamenti presso hotel 3 stelle a Tirano con trattamento di mezza pensione, acqua vino inclusi;  viaggio Tirano-Pontresina a/r con il Trenino Rosso del Bernina, vettura standard 2^classe (andata ore 09.00, ritorno ore 16.00); escursione con le carrozze e cavalli; pranzo in Val Roseg (primo, secondo con contorno, dessert – acqua o bibita o birra incl.); guida giornata intera del sabato; assicurazione medico/bagaglio e ANNULLAMENTO; accompagnatore.
La quota non include: pasto ove non menzionati; tassa di soggiorno; mance, extra e tutto quanto sopra non specificato

 

PERCHE’ SCEGLIERE QUESTA GITA:

√ per Tirano, splendida cittadina da visitare, ricca di arte e storia;

√ per il Trenino Rosso del Bernina, un viaggio che rimane nel cuore;

√ per le carrozze coi cavalli e per raggiungere un’oasi di relax, la Val di Roseg, per vivere un momento “alla Disney” ;

√ per il Borgo Medievale di Grazzano Visconti e l’originale Presepe nell’acqua di Peschiera.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

Ufficio 051 6661553
WhatsApp 342 9166091
info@mollotuttoviaggi.it

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE
A PERSONA
€ 420 – min. 30
€ 400 – min. 40

Suppl. singola € 60

ISCRIZIONE CON ACCONTO DI €120pp ENTRO IL 12 SETTEMBRE. SALDO ENTRO IL 20 NOVEMBRE

 

%

ANDAMENTO ISCRIZIONI