LE CITTA’ SORTE LUNGO L’ANTICA STRADA ROMANA, LA FAMOSA VIA EMILIA

Visita alle città dI Rimini, Cesena e la Biblioteca Malatestiana, Forlì, Faenza e il Museo della Ceramica, Imola e la Rocca Sforzesca, Bologna e le Torri, Modena, Parma e il Teatro Regio, Piacenza; due pranzi e una cena tipica

1° giorno: arrivo libero a Rimini, colonia fondata dai romani nel 268 a.C. Per tutto il periodo della dominazione romana, è sempre stata un importante nodo di comunicazione tra nord e sud: qui passano la Via Flaminia, la Via Emilia verso Piacenza e la Via Popilia-Annia che collegava la città a Ravenna, Adria, Padova. I grandi monumenti romani sono ancora ben visibili passeggiando per il centro storico, come l’Arco di Augusto, la Domus del Chirurgo e il ponte di Tiberio. Pranzo libero durante la giornata. Sistemazione in hotel, cena libera e pernottamento.

 

2° giorno: prima colazione in hotel e partenza per visitare altre due città della storica Via Emilia: Cesena e Forlì. Cesena conobbe la sua fioritura in epoca romana e dell’epoca conserva quasi intatta una vasta centuriazione, cioè l’organizzazione dei campi agricoli, nella pianura circostante. Da vedere sicuramente la Biblioteca Malatestiana del XV secolo, oggi inserita dall’UNESCO come Memoria del mondo. E’ anche chiamata la “città dei tre papi”, in quanto fu sede vescovile nell’Alto Medioevo. Pranzo tipico in ristorante. Trasferimento con mezzo proprio a Forlì. Fondata nel 188 a.C., purtroppo oggi resta ben poco del periodo romano ma raccoglie nel suo centro storico testimonianze dei secoli passati, dalla Basilica romanica del XII secolo al Palazzo Comunale del XIV secolo, dai Palazzi del Podestà e quello Albertini del ‘400 fino al novecentesco Palazzo delle Poste, esempio di architettura del Ventennio. Trasferimento in hotel nei dintorni di Forlì. Cena libera e pernottamento.

 

3° giorno: colazione in hotel. Partenza per la visita di Faenza, sorta a metà strada tra Bologna e Rimini, nell’intersezione con Ravenna e Firenze. Visse il suo periodo più importante dal 1300, quando divenne un importante punto d’incontro politico e culturale grazie ai legami  dei Manfredi con la signoria dei Medici. I palazzi conservano ancora il fascino dell’epoca. Ma Faenza è conosciuta soprattutto per la Ceramica ed il suo Museo Internazionale, fondato nel 1908, che conserva pezzi provenienti da tutto il mondo. Pranzo libero. Trasferimento e visita della Rocca Sforzesca di Imola. Oggi Imola è conosciuta soprattutto per l’Autodromo, ma il suo centro storico racchiude alcuni gioielli come la Rocca, risalente al Duecento, dal quale camminamento è possibile avere ammirare uno splendido panorama sul paesaggio imolese. Trasferimento in BB alle porte di Bologna, cena libera e pernottamento.

 

4° giorno: prima colazione e giornata dedicata alla visita della splendida Bologna e del suo centro storico. Potrete passeggiare tra gli oltre 30km di portici, visitare la Basilica di S. Petronio in Piazza Maggiore e la Piazza delle Sette Chiese, ammirare la famosa statua-fontana del Nettuno, dalla quale la famiglia Maserati prese l’idea del logo della propria fabbrica. Potrete addentrarvi tra le piccole viuzze del centro, come Via delle Pescherie, dove troverete le tipiche botteghe e il Mercato di Mezzo. Dopo una passeggiata lungo Via Ugo Bassi, piano di negozi, potreste salire su una delle due Torri, altro simbolo inconfondibile di Bologna. Pranzo libero durante la giornata. Cena tipica emiliana in ristorante storico del centro. Rientro al BB e pernottamento.

 

5° giorno: prima colazione e partenza per visitare due città UNESCO lungo la Via Emilia: Modena e Parma. Modena, fondata quale presidio militare romano, conobbe il suo periodo migliore a partire da fine Seicento quando divenne capitale del Ducato di Modena e Reggio, sede universitaria ed arcivescovile. Il Duomo, la Torre Civica e la Piazza Grande sono, dal 1997, nella lista dei siti italiani Patrimonio Unesco. Pranzo tipico incluso. Parma, invece, è la prima città ad essere insignita del titolo di Città Creativa UNESCO per la Gastronomia. Parma è famosa non tanto per la sua storia romana, ma quanto per essere stata capitale del Ducato di Parma e Piacenza, per la sua gastronomia, per essere la città della musica con la casa natale di Toscanini e il lo splendido Teatro regio e per la vicina Busseto, città di Giuseppe Verdi. Assolutamente da visitare sono il Duomo, del XII secolo, con affreschi  del Correggio, ed il Battistero. Cena libera e pernottamento in hotel vicino al centro.

 

6° giorno: prima colazione in hotel. Visita al punto terminale della Via Emilia: Piacenza, la prima colonia romana di diritto latino nell’Italia settentrionale, importante centro commerciale grazie anche al suo collegamento diretto con Mediolanum (Milano). Oggi è un importante tappa per i pellegrini sulla Via Francigena. Pranzo libero e fine dei servizi. CONSIGLI: prima di arrivare a Piacenza, si potrebbe visitare un Prosciuttificio vicino a Parma, uno dei tanti Castelli del Ducato oppure fermarsi al Fidenza Outlet Village per lo shopping. A nord di Piacenza, si incontra poi la magnifica Certosa di Pavia.

QUOTA PER PERSONA IN CAMERA DOPPIA A PARTIRE DA € 340

 
La quota include:

√ 3 pernottamenti con prima colazione in Hotel 3*/4* in zona Rimini, Forlì e Parma
√ 2 pernottamenti a Bologna in nuovissimo BB
√ due pranzi tipici con bevande incluse
√ una cena in centro a Bologna
√ ingresso alla Biblioteca Malatestiana di Cesena
√ ingresso al Museo della Ceramica di Faenza
√ ingresso alla Rocca Sforzesca di Imola
√ salita alla Torre degli Asinelli a Bologna
√ ingresso al Teatro Regio di Parma
√ assicurazione medico-bagaglio
√ assistenza Mollo Tutto h24
 
La quota non include:

√ pasti non menzionati
√ ingressi ed altre visite non già incluse
√ extra personali e mance
√ tutto quanto sopra non menzionato
 
NOTE: l’itinerario proposto può essere modificato in base alle proprie esigenze; l’ordine e la disponibilità delle visite potrebbe cambiare in base ai giorni di apertura/chiusura e alla stagionalità.

RICHIEDICI UN PREVENTIVO