Ponza viene definita la “Perla del Mediterraneo” per il suo mare,  la sua aria pulita, le incantevoli spiaggette nascoste tra gli anfratti scogliosi, la sua gente,  pescatori che tutti i giorni escono a pescare quello che i ristoratori dell’isola ti cucineranno a pranzo. Ma la Riviera di Ulisse riserva anche altre sorprese. Gaeta:  un ventaglio di case pastello affacciate su una tavola azzurra punzecchiata di barche. Sperlonga: un intricato labirinto di vicoli immacolati, case arroccate, bouganville, botteghe e panni stesi al sole.

Programma

1° giorno: PIANA DELLE ORME
Partenza in prima mattinata con bus gran turismo. Sosta per il pranzo libero. Arrivo a Latina e visita al Museo di Piana delle Orme. E’ uno dei musei a carattere storico – etnologico più importanti a livello internazionale, realizzato grazie ad una vastissima collezione privata di mezzi sia agricoli sia militari. Si tratta di un parco tematico dedicato al Novecento. Oltre 40 mila mq di esposizione (suddivisi in quindici padiglioni) per raccontare le tradizioni e la cultura della civiltà contadina, le grandi opere di bonifica delle Paludi Pontine, la Seconda Guerra Mondiale. L’impostazione scenografica del museo, realizzata attraverso fedeli ricostruzioni in scala 1:1, offre ai visitatori la sensazione di entrare nella storia, di rivivere il passato. Al termine della visita trasferimento in Hotel 4* sul lungomare di Terracina. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

 

2° giorno: SPERLONGA E GAETA
Prima colazione in hotel e intera giornata di visita alla Riviera d’Ulisse. Visita guidata di Sperlonga, pittoresco borgo peschereccio arroccato su uno sperone roccioso: sosta alla Torre Truglia e visita ai resti della villa dell’imperatore Tiberio. Proseguimento per Gaeta, antica Repubblica marinara: visita del centro storico con il Duomo arabeggiante, la Chiesa dell’Annunziata con la Grotta d’Oro e il quartiere medievale. Sosta al complesso della Montagna Spaccata, che si incastona fra le fenditure della roccia del promontorio del monte Orlando: è composto dal Santuario, il corridoio della Via Crucis, che porta alla cappella del Crocifisso e dalla Grotta del Turco, suggestiva grotta naturale a livello del mare. La leggenda vuole che la fenditura si sia formata con un terremoto nel momento della crocefissione di Gesù: un saraceno che in quel momento si trovava nella grotta, non credendo a questo miracolo, appoggiò la mano sulla parete della roccia, lasciando inspiegabilmente un’impronta. E’ tuttora possibile vedere il segno della cosiddetta “mano del Turco”, prima di giungere alla Cappella del Crocifisso. Pranzo libero. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

 

3° giorno: ISOLA DI PONZA
Dopo la prima colazione trasferimento a Terracina ed imbarco per l’isola di Ponza, la ”sentinella del tirreno“, circondata da altre piccole isole: Palmarola, Zannone, Gavi e Ventotene. L’isola di Ponza, quasi completamente montuosa, con coste frastagliate e rocciose, è un centro peschereccio e agricolo, meta turistica estiva per le bellissime spiagge che offre e gli splendidi fondali che si prestano a immersioni. Il nome Ponza deriverebbe dal greco Pontos,” posta in mezzo al mare”. Fenici Greci e Romani, furono i popoli che qui si susseguirono con le loro dominazioni. Il porto, con le sue case bianche e rosate, è il fulcro della vita economica e sociale della città. Corso Pisacane rappresenta il nucleo dell’isola, con i suoi edifici storici, tra cui Torre dei Borboni, il Municipio, e la Chiesa della Trinità. Superato il caratteristico borgo di S. Maria, con le sue case colorate, si apre l’ampia spiaggia della Baia del Frontone, cui segue, dopo un tratto più roccioso, la Cala del Core, con la sua spiaggia di ciottoli. Tour panoramico dell’isola in minibus. Pranzo libero nei piccoli localini del porto. Nel pomeriggio tempo libero per il bagno o per shopping. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

 

4° giorno: PARCO GIARDINO DI NINFA
Dopo la prima colazione trasferimento e visita al Giardino Botanico di Ninfa. Il giardino di Ninfa è stato dichiarato Monumento Naturale dalla Regione Lazio nel 2000 al fine di tutelare il giardino storico di fama internazionale, l’habitat costituito dal fiume Ninfa, lo specchio lacustre da esso formato e le aree circostanti che costituiscono la naturale cornice protettiva dell’intero complesso. All’interno del Giardino di Ninfa si incontrano diciannove varietà di magnolia decidua, betulle, iris acquatici e una sensazionale varietà di aceri giapponesi e ciliegi ornamentali. Al termine della visita partenza per il rientro. Sosta nei Castelli Romani per il pranzo libero. Rientro in tarda serata.

 

 

N.B. Il viaggio proposto è stato programmato nel pieno rispetto delle attuali disposizioni anti-covid (occupazione del pullman al 50%, visite guidate per non più di 10/15 persone, ingressi ove possibile, sanificazione dei locali in cui si soggiorna, ecc). Nuove disposizioni ufficiali potrebbero modificare quote e programmi.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE
A PERSONA
€ 515 – min. 25
€ 495 – min. 30
€ 485 – min. 35
€ 85 suppl. singola (fino a 4°; dalla 5° € 115)

€150 pp acconto all’iscrizione
Saldo 20gg prima

 

PARTENZE DA: S. Pietro in Casale, Poggio Renatico, Ferrara, Bondeno, Bologna

 

La quota include:

  • viaggio in Bus Gran Turismo
  • pernottamento in Hotel 3*
  • mezza pensione in hotel, bevande incluse
  • visita con guida locale del Museo di Piana delle Orme, Gaeta e Sperlonga
  • traghetto a/r per Ponza
  • minibus e guida per visita panoramica di Ponza
  • assicurazione medico/bagaglio
  • accompagnatore agenzia

 

La quota non include:

  • pranzi
  • ingressi vari (circa € 30 pp per Piana delle Orme e Giardino di Ninfa)
  • tassa di soggiorno da regolare in hotel
  • mance
  • extra di natura personale
  • tutto quanto sopra non specificato

PER MAGGIORI INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

Cellulare e WhatsApp
342 9166091
info@mollotuttoviaggi.it