JESI, OFFAGNA, LORETO, RECANATI E CASTELFIDARDO

Un weekend per scoprire i piccoli borghi marchigiani, ricchi di storia, arte e tradizioni: Jesi, Città esemplare Unesco; Offagna, uno dei Borghi più belli d’Italia, con la sua Rocca medievale; Loreto e la Santa Casa, luogo di grande devozione; Recanati e i luoghi cantati da Leopardi nelle sue poesie; Castelfidardo e il suo Museo Internazionale della Fisarmonica

PROGRAMMA
Vi ricordiamo che a causa delle limitazioni e restrizioni, in particolare per le visite guidate ed ingressi contingentati, dovuti al Covid, il programma qui di seguito descritto potrebbe subire delle variazioni.

 

26 MARZO – SABATO

Partenza ore 07.00 * in direzione Jesi. Sosta lungo il viaggio. Arrivo, incontro con la guida e visita.

Le origini di Jesi sono antiche: da colonia romana nel 247 a.C, ha visto nascere Federico II di Svevia nel 1194 e il compositore Giovanni Pergolesi nel 1710. Circondata da una cinta muraria fra le meglio conservate della regione ha il titolo di “Città esemplare” Unesco per la capacità di preservare un patrimonio secolare architettonico, artistico e culturale altamente suggestivo. Dopo un bel giro delle mura si inizia l’itinerario del centro storico dalla celebre Piazza Federico II. La tradizione vuole che qui nascesse, il giorno di S. Stefano del 1194, sotto un grande padiglione appositamente eretto, Federico II di Svevia. La meta successiva è Piazza Colocci dove si erge il Palazzo della Signoria, riconosciuto come uno dei più significativi palazzi pubblici delle Marche. Il Palazzo risalente al XV secolo ospita la Biblioteca Planettiana, ricca di oltre 115 mila volumi e l’Archivio storico comunale. Si prosegue poi verso Piazza della Repubblica, il centro della vita culturale della città. Qui si erge maestoso il Teatro Giovan Battista Pergolesi, scenografico tempio della lirica italiana, edificato tra il 1790 e il 1798, celebre per la sua acustica perfetta. Dalla centrale Piazza della Repubblica inizia la via degli acquisti: il corso Matteotti, un lungo asse prospettico e fortemente scenografico, il cui punto focale è l’Arco Clementino, un arco trionfale eretto nel 1734 in onore di papa Clemente XII degli Orsini per l’abolizione del dazio sul grano. Passeggiando lungo il corso si imbocca la parallela via XV Settembre. Qui si erge l’elegante Palazzo Pianetti, sede della Pinacoteca Civica, che custodisce all’interno la bellissima Galleria degli Stucchi lunga più di 70 metri e un consistente gruppo di opere di Lorenzo Lotto (ingresso non incluso).

Pranzo in ristorante. Trasferimento ad Offagna per la visita guidata al Polo Museale (su prenotazione al momento dell’iscrizione € 12 pp – min. 10 pers./max 30 pers.) o per una passeggiata libera in questo splendido borgo medievale, a 309 metri s.l.m., adagiato su uno sperone di arenaria. Dalla piazza si può ammirare uno dei panorami più belli sulle colline marchigiane. Quando si arriva ad Offagna, si rimane subito colpiti dalla bella Rocca medievale che domina il paese dall’alto, notevole esempio di costruzione militare del periodo tra il Medioevo e il Rinascimento.

Trasferimento a Loreto. L’hotel in cui alloggeremo dista appena 10 minuti a piedi dal Basilica della Santa Chiesa. Se il tempo lo permette e chi è interessato potrà visitare il Santuario Pontificio (orari 2021: 06.15-21.00 / Sacrestia 07.00-12.00 / 16.00-19.00). Sistemazione nelle camere riservate e cena in hotel.

La Basilica fu edificata tra il 1469 e il 1587, patrocinata da Paolo II e molti artisti parteciparono al suo aspetto, sia architettonico che artistico. La Santa Casa, custodita all’interno, è il cuore del Santuario stesso: è costituita da tre pareti della parte parte antistante la grotta di Nazareth dove nacque, visse e ricevette l’Annunzio la Beata Vergine Maria. Secondo la devota tradizione, furono gli angeli a traslare la Santa Casa fino a Loreto. A testimonianza dell’autenticità della reliquia le pietre, che non provengono dal territorio recanatese, ma sono proprio della tradizione edilizia della Palestina ai tempio di Cristo.mLoreto è fiorita proprio grazie alla reliquia e ai suoi numerosi pellegrini.

 

27 MARZO – DOMENICA

Prima colazione in hotel. Trasferimento a Recanati, la città del sommo poeta e scrittore Leopardi, e visita guidata del centro storico, partendo dal settecentesco Palazzo Leopardi, casa natale del poeta, ancor oggi abitata dai suoi discendenti. L’esposizione di oggetti e manoscritti dello scrittore consente di ripercorrerne la vita; la ricca biblioteca del padre, di comprenderne la formazione (ingresso e visita inclusi) Di qui un percorso segnalato conduce fino al Monte Tabor, il celebre “colle dell’infinito” da cui si può ammirare un incantevole panorama. Ritornati a Palazzo Leopardi si raggiunge via Roma, al termine della quale si scende per via Calcagni e via Cavour; lungo questa strada si può ammirare la chiesa di Sant’Agostino: il suo campanile è la torre antica cantata nel Passero solitario. Proseguendo si arriva in centro, Piazza Leopardi, dove alle spalle del monumento dedicato al sommo poeta, sorge il Palazzo Comunale . Da piazza Leopardi, su cui prospetta l’antica Torre del Borgo, si attraversa corso Persiani, al fondo del quale si stacca la via che conduce alla Cattedrale. Vicino al duomo, dove è allestito il Museo diocesano, si trova Villa Colloredo Mels, sede della Pinacoteca civica, che vanta una prestigiosa raccolta di dipinti di Lorenzo Lotto, tra cui la celebre Annunciazione.

Pranzo in ristorante con menù 3 portate (menù tipo: maltagliati piccanti fatti in casa con pomodoro fresco e basilico; tagliata di capocollo con rucola e parmigiano; contorno di stagione; dolce della casa) . Trasferimento a Castelfidardo, il famoso paese della Fisarmonica. Qui, il 09 maggio 1981 viene inaugurato il Museo Internazionale della Fisarmonica, mentre nel 1863, Paolo Soprani realizzò la prima industria italiana della fisarmonica. Il Museo sorge in una struttura seicentesca del Palazzo Comunale, in una superficie totale di oltre 500mq, con oltre 100 esemplari selezionati tra i 500 di cui è composta l’intera collezione: è un luogo ricco di arte, storia, tradizione, cultura e artigianalità. Al termine della visita, partenza per il rientro a casa previsto in serata.

 

 

N.B. Dal 06 agosto 2021 è obbligatorio esibire il Green Pass per accedere ai luoghi al chiuso, quali ristoranti, bar, musei, mostre, spettacoli, concerti, piscine ed eventuali altri luoghi che verranno comunicati dall’organizzatore, in base al viaggio programmato. dal 01 settembre è obbligatorio anche per i mezzi di trasporto. Per maggiori informazioni: https://www.dgc.gov.it/web/
Il viaggio proposto è stato programmato nel pieno rispetto delle attuali disposizioni anti-covid (occupazione del pullman, visite guidate per non più di un certo numero di persone consentite per ogni guida turistica, ingressi ove possibile, sanificazione dei locali in cui si soggiorna, ecc). Nuove disposizioni ufficiali potrebbero modificare quote e programmi.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE
A PERSONA

€ 240 – min. 30
€ 225 – min. 40
€ 30 suppl. singola
€ 12 ass. annullamento (covid-quarantena e malattie preesistenti)

€ 80 pp acconto alla conferma entro il 10/02
Saldo entro il 04/03

 

* PARTENZE DA: S. Pietro in Casale, Poggio Renatico, Ferrara, Bondeno, Bologna (da riconfermare orari e luoghi a seconda del numero di persone; potrebbe rendersi necessario spostarsi al punto di carico più vicino).

 

La quota include:

  • viaggio in pullman GT
  • n.1 pernottamento in Hotel 4* a Loreto con mezza pensione
  • n.2 pranzi, a Jesi e a Recanati
  • bevande ai pasti
  • guida HD a Jesi e a Recanati
  • ingresso a Casa Leopardi con guida
  • ingresso al Museo della Fisarmonica
  • assicurazione medico/bagaglio
  • accompagnatore

 

La quota non include:

  • visita guidata Offagna Rocca + Museo (min. 10 max 30 pers. € 12 pp – da confermare alla prenotazione)
  • tassa di soggiorno obbligatoria
  • ingressi non menzionati
  • mance ed extra personali
  • tutto quanto sopra non indicato

PER MAGGIORI INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

Cellulare e WhatsApp
342 9166091
info@mollotuttoviaggi.it